Border terrier 
Paese d'origine: Regno Unito - FCI standard n°  10     
Sezione I, Terrier di taglia grande e media  
Diffusione (Italia): bassa  
Iscrizioni LOI 2018: 25 
 
Breve cenno storico 
Il border terrier condivide i natali con vari tipi di terrier presenti nella zona dei borders inglesi sin dal XVIII secolo; Diversamente da altre zone del Regno Unito dove i terriers venivano utilizzati e selezionati esclusivamente per lo sport della caccia alla volpe, i diversi terrier della zona delle Cheviot Hills venivano selezionati anche per combattere quelli che venivano considerati "nocivi" e per il controllo della popolazione delle volpi, prevenendo e mminimizzando la predazione da  parte di  queste delle greggi, dei volatili da cortile e dei piccoli animali da pelo.   
Bechè il border fosse in primis associato alle mute di segugi della zona e quindi lavorasse come stanatore nelle batute si caccia alla volpe anche il lavoro così importante della difesa degli animali d'allevamento determinava la selezione di terrier sui quali non veniva attuata nessuna particolare ricerca estetica: da questi terrier discende appunto il border, che ancora oggi, rispetto ad altri terrier che hanno sensibilmente mutato il loro aspetto, mantiene le sembianze di un piccolo terrier da lavoro.  
 
 
photo Trafford   
 
Allevatori riconosciuti ENCI/FCI soci del Club 
 
Del campo dei giurena 
Jacopo Ciccarelli 
Lucca (LU) - Tel.: 3343957888 
 
Del gran fagaro 
Vanessa Dalla valle 
Altissimo (VI) - Tel.:3383907500 
 
Lonterlas  
Marco Lué, Parona (PV) - Tel.: 3486589985 
 
Tempore venit 
Aldo Locatelli, Vigevano (PV) - Tel.: 0381/21121